caorliega.business

13 aprile 2011

Debiti pubblici economie avanzate al 101,6% del PIL.

Filed under: Borsa, Consumi, Dubai, Gossip, Governi, Immobiliare, Senza Categoria — previsionistampa @ 10:03

Studio dell?FMI.
Per la prima volta dalla fine della Seconda guerra mondiale i debiti pubblici delle economie avanzate nel 2010 sono arrivate al 101,6% del PIL.Nel 2011 il dato medio delle economie avanzate si collocherà al 7,1% contro il 7,7% del 2010.
Previsto poi uno sforzo “straordinario” in tutte le economie avanzate che dovrebbe ridurre gli indebitamenti di circa il 2% del Pil al 5,2% nel 2012, il taglio “più ampio degli ultimi 40 anni”. Per quest’anno è previsto poi uno sforzo “straordinario” in tutte le economie avanzate che dovrebbe ridurre gli indebitamenti di circa il 2% del Pil al 5,2% nel 2012, il taglio “più ampio degli ultimi 40 anni”.
Ma dagli attuali piani dei Governi emerge anche che i sacrifici “rallenteranno nel 2013 e in gran parte cesseranno nel 2014 lasciando i deficit sopra i livelli pre-crisi in molte” economie avanzate, con un rapporto debito/Pil medio al 107,3% nel 2016, circa 34 punti percentuali sopra al 2007.
Per riportare il debito al 60% del Pil nel 2030, il Fondo ritiene necessario un aggiustamento medio degli avanzi primari aggiustati per il ciclo dell’8% tra il 2010 e il 2020, in modo da risalire attorno al 5% dal -2,7% dell’anno scorso. Ma l’entità dell’intervento cresce al 12% se si tiene conto delle spese legate all’invecchiamento della popolazione tra il 2020 e il 2030.
Per quanto riguarda l’Italia, il Fondo monetario internazionale rileva che le spese pubbliche nel 2011 si attesteranno al 49,8% del pil, scendendo dal 50,5% del Pil dello scorso anno. L’Italia torna anche ad avere un avanzo primario dello 0,2% del pil (lo scorso anno era negativo per 0,2% del pil) che crescerà all’1,2% nel 2012 fino a raggiungere il 2,4% nel 2016. L’Fmi, sottolinea che la spesa pubblica italiana si ridurrà negli anni: nel 2012 al 48,9% del pil, nel 2013 al 48,6% per poi scendere al 48,3% l’anno successivo e attestarsi al 47,9% nel 2016.

La Francia, fra i Paesi del G7, è quello con le spese pubbliche maggiori dell’Italia, con il 55,9% del Pil a fronte del 45,7% della Germania e del 42,0% del Canada. Gli Stati Uniti hanno una spesa pubblica al 41,2% del pil e il Regno Unito al 45,9%.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: